Specialisti in radiologia dal 1980

Bando POR - FESR 2014-2020 Attività 2.3.A.1 1898/2016

Denominazione Progetto: PER ESSERE SICURI DI AVERCI VISTO BENE

Spesa ammessa: 761.940,00 €

Contributo concesso: 197.500,00 €

Descrizione: Il progetto prevede l’installazione di un nuovo tomografo a risonanza magnetica, dotato di sistemi tecnologici altamente performanti che consentirà di offrire un’assistenza incentrata sul paziente.  L’apparecchiatura dal design ultra compatto e con open bore del diametro di 70 cm sarà dotata di bobine ad alta densità, integrate, rapidamente collegabili e leggere, inoltre permetterà  la gestione del workflow in maniera personalizzabile e standardizzabile. Il progetto infine prevede il sistema di post-elaborazione delle immagini, disponibile su tutte le postazioni di refertazione per l’integrazione diretta del processo di valutazione dell’indagine con il medico.

 

Obiettivo: le nuove tecnologie introdotte permetteranno di soddisfare al meglio il bisogno di salute dei cittadini offrendo un servizio di alta qualità, con procedure che consentano un contenimento dei tempi di esecuzione e di gestione dei percorsi diagnostici dell’utente, ma anche di facilitare la gestione da parte dell’operatore e del medico.

Il nuovo sistema consentirà di offrire una gamma di prestazioni più ampia, disponibile per più pazienti grazie al maggior comfort e alla maggior velocità di gestione e acquisizione degli esami.

 

Risultati: Il design di progettazione del sistema con open bore di 70 cm e tunnel ultracorto di 145 cm, associato a bobine leggere, consentirà l’accesso anche a pazienti fino a 250 kg di peso e claustrofobici, garantendo massimo confort a tutti gli utenti. Bobine ad alta densità in combinazione con un numero elevato di configurazioni di canali garantiranno all’utente immagini ad alta risoluzione e tempi di acquisizione ridotti. Il personale tecnico e medico si avvantaggerà grazie a protocolli personalizzabili sulle necessità dei pazienti, facilitando e velocizzando l’acquisizione dell’esame e standardizzandolo per quesito diagnostico.